Il solstizio d’inverno è quel periodo dell’anno che segna l’inizio della stagione più fredda, il trionfo della luce nei confronti delle tenebre che invita ogni individuo a guardarsi dentro e a comprendere la necessità di un cambiamento radicale sia a livello fisico che spirituale.

Quest’anno il solstizio d’inverno avviene il 21 Dicembre 2018 alle 22:22 (ora italiana). Nel periodo che va dal 21 al 24 Dicembre il sole sarà al suo minimo di intensità sia a livello di luce che di calore, per poi rinascere il giorno 25 Dicembre ovvero a Natale che corrisponde con la nascita del Dio Sole e di altre divinità come Gesù.

Il solstizio deriva dalla parola latina “Solstitium” che è composta dalle parole Sol (sole) e Sistere (fermarsi), infatti per l’intera durata dei tre giorni prossimi al solstizio è come se il sole si arrestasse nel suo percorso (a causa dell’eccentricità dell’orbita ellittica della terra) per riprenderlo successivamente sino alla sua rinascita.

 

Anche quest’anno come ogni anno del resto, la natura ci invita a rallentare e a guardarci dentro in maniera introspettiva; infatti il solstizio da origine al giorno con maggior ore di buio dell’anno ma allo stesso tempo segna l’inizio del ritorno graduale della luce che ci conduce al risveglio dell’equinozio di primavera.

  

 

Percepisci la tua luce interiore

Questo Solstizio d’inverno vuole metterti di fronte alle tue qualità di essere allievo e maestro al tempo stesso, alla  capacità di attingere alla tua luce interiore e al tuo potere personale per emergere nel mondo fisico. Per fare ciò avai bisogno di individuare con esattezza i tuoi obiettivi, concentrarti su di essi, pianificarli, agire con  costanza e impegno nel tempo per poterli realizzare.
È un momento epocale e davvero magico questo in cui tutto è possibile se lo desideri davvero e se connesso ad uno scopo “superiore”, non per un semplice desiderio dell’EGO ne per soddisfare qualcun’altro ma semplicemente per realizzare quel sogno che parte dal tuo cuore.

Quando il cuore e mente sono connessi, la mente è semplicemente un fedele servitore e tutto diventa possibile.

 

 

Un solstizio d’inverno differente

È un solstizio davvero potente e di elevata energia; lo si percepisce dal freddo pungente che in questi ultimi giorni si è fatto sentire, un freddo ed un’energia che ti invitano a rallentare e a guardarti dentro senza fare resistenza e senza avere paura di affrontare quello che abbiamo nella profondità dei nostri abissi. Questo può spaventare ma è l’unico modo per andare oltre le tue paure, per raggiungere le vette elevate e iniziare a percepire l’inizio di una nuova vita.

Del resto si sa che per raggiungere la luce è necessario guardare tutte le proprie ombre, prenderne consapevolezza, accettarle e trasformarle in punti di forza che ti permetteranno di raggiungere il tuo potenziale.

 

“Non c’è luce senza ombre e non c’è pienezza psichica senza imperfezioni. La vita richiede per la sua realizzazione non la perfezione, ma la pienezza. Senza l’imperfezione non c’è né progresso né crescita.” (Carl Gustav Jung)

 

 

Celebrare il solstizio

Ci sono diverse modalità e rituali per celebrare il solstizio d’inverno, in questo articolo voglio citare quelli che sono i miei strumenti preferiti: la meditazione e il suono. Questi strumenti utilizzati congiuntamente sono molto efficaci per lasciare andare la mente ed il controllo, entrare in contatto con il proprio sé superiore e riuscire a comprendere realmente sé stessi e i propri bisogni (non connessi alla mente ma al proprio cuore).

Inoltre il suono è noto per il suo potere armonizzante a livello fisico, emozionale e anche nei corpi più sottili dell’aura; è anche un ottimo strumento per attivare i processi di autoguarigione.

 

Ti auguro un solstizio di luce e di rinascita per potere realizzare davvero ciò che di più grande e maestoso è custodito nel tuo cuore!

Buon Solstizio, Maurizio Padrin

 

 

LIBRI CONSIGLIATI:

 

I Riti del Solstizio
Feste, Rituali e Cerimonie che Celebrano i Cicli della Terra

 

Tradizioni essene per una nuova Terra

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere


Maurizio Padrin

Maurizio Padrin

Sono un naturopata freelance della provincia di Monza e Brianza e da anni sono un sostenitore di uno stile di vita sano attraverso un regime alimentare corretto, lo sport, la prevenzione, il pensiero positivo, il contatto con la natura, il mantenimento del benessere psico-fisico e della salute attraverso i rimedi che la natura ci mette a disposizione.

Da diversi anni mi sono innamorato dello Yoga che pratico con regolarità tutte le mattine e utilizzo il suono (in particolare quello prodotto dalle campane tibetane) come strumento per portare armonia e benessere alle persone; inoltre sono un appassionato di crescita personale.

Sono uno sportivo da quando ero ragazzo e pratico con regolarità il running, il trekking e il ciclismo (mountain bike). Utilizzo la meditazione come strumento per essere sempre in buona salute, avere un approccio positivo alla vita, concentrarmi sulle soluzioni e non sui problemi, creare opportunità ed essere fonte di ispirazione per gli altri. Amo immergermi spesso nella natura per me luogo magico e incantato dove rigenerarmi; adoro gli animali.
Sono specializzato nelle seguenti tecniche di massaggio: cranio sacrale, bioenergetica, massoterapia, fasciale, sportivo/decontratturante, riequilibrio articolare, antistress su lettino e su sedia ergonomica.

Sono il fondatore e amministratore del portale www.DirezioneBenessere.com dedicato al benessere e alla crescita personale.

Tel. 331-9668346
email: info@direzionebenessere.com
Maurizio Padrin
Please follow and like us:

Nessun commento

You must be logged in to post a comment.

Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: