Secondo la Nona illuminazione, entro la metà del prossimo millennio gli uomini vivranno abitulamente circondati da alberi centenari e da giardini tenuti con cura; al tempo stesso a una ragionevole distanza dalle aree urbane di eccezionale livello tecnologico. I mezzi di sopravvivenza – cibo, vestiario e trasporti,  saranno completamente automatizzati e a disposizione di tutti. I nostri bisogni verranno soddisfatti senza che sia necessario nessuno scambio di valuta e senza dar vita a eccessi di vario genere.

Guidato dalle proprie intuizioni, ognuno saprà esattamente cosa fare e quando farlo, e si adatterà così alle azioni degli altri. Nessuno eccederà nei consumi, perchè avremo superato il bisogno del possesso fine a se stesso. Non avremo più bisogno di quel genere di certezze. Nel prossimo millenio l’esistenza avrà uno scopo diverso.

“Secondo il manoscritto“, la nostra esigenza di dare un senso alla vita verrà soddisfatta dall’entusiasmo per la nostra stessa evoluzione – dall’euforia che ci deriva dalle intuizioni e dal loro realizzarsi nel compimento del nostro destino. La Nona illuminazione descrive un mondo con meno frenesia e maggiore sensibilità e rispetto agli eventi significativi e alle coincidenze. Sapremo che potranno verificarsi ovunque, per esempio su un sentiero che attraversa una foresta o su un ponte che attraversa un canyon.

 

 

Tratto dal libro “La profezia di Celestino” di James Redfield

 

La Profezia di Celestino

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Redazione

Latest posts by Redazione (see all)

    Please follow and like us:
    error

    Nessun commento

    You must be logged in to post a comment.

    error

    Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: