Che la musica possa guarire è un fatto di per sé ovvio, se non fosse che è stato dimenticato. Alle sue origini la musica aveva come sua funzione primaria proprio quella di guarire: era uno strumento terapeutico. Solo in seguito è diventata mezzo di divertimento. Recentemente, ha anche svelato le sue potenzialità distruttive quando è volgare, disarmonica, aggressiva.

Ma l’essenza della musica è di armonizzare e guarire. La storia più famosa è forse quella dei monaci di un monastero benedettino nella Francia del Sud. In seguito alle riforme del concilio Vaticano II, settanta monaci su novanta si ammalarono di una malattia misteriosa. Erano letargici, depressi, incapaci di svolgere le loro normali mansioni del monastero. Una serie di medici cercò di spiegare le cause della loro malattia: tutti senza successo. Poi arrivò Alfred Tomatis, il famoso esperto di audiologia. Tomatis si accorse subito che l’unico cambiamento nella vita dei monaci era avvenuto quando, in seguito alle riforme, il nuovo abate aveva cambiato gli orari del canto giornaliero. Mentre prima i monaci cantavano otto o nove volte per periodi di dieci o venti minuti l’uno, ora non cantavano quasi più. La mancanza del canto li aveva fatti ammalare. Tomatis ordinò un ritorno all’antico, e tutti i monaci nell’arco di pochi mesi guarirono.

Da allora si è fatta molta strada. Varie ricerche hanno dimostrato che cantare in coro ha risultati di enorme rilevanza per un gran numero di persone. Il canto sembra fatto apposta per far stare bene la gente. Pazienti psichiatrici, individui con gravi problemi familiari o che hanno subito di recente un lutto, disabili, sofferenti di dolore cronico, anziani, pazienti di Alzheimer e demenza sono tra quelli che più ne traggono benefici. Ma i risultati si vedono per tutti. Anzitutto il canto è un’attività sociale, e quindi aiuta i partecipanti a sentirsi inclusi.

 

“Pensate alla meravigliosa sensazione che si prova nel cantare all’unisono con un gruppo di persone: non riesco a immaginare un esempio migliore di inclusione sociale.”

 

 

Tratto dal libro “La bellezza e l’anima” di Piero Ferrucci


 

 

Audio CD consigliati:

 


 

Guru Mantra
Canti spirituali eterni per la pace mentale

Redazione

Latest posts by Redazione (see all)

    Please follow and like us:
    error

    Nessun commento

    You must be logged in to post a comment.

    error

    Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: