La dieta per gli sportivi

L’attività fisica se fatta in maniera moderata aiuta a conservare uno stato di salute che perdura nel tempo; è altresì vero che un’attività intensa non seguita da una dieta per sportivi corretta e calibrata può essere dannosa.

Nell’ambito sportivo tra atleti e preparatori è diffusa la notizia che per praticare sport sia necessario avere un’alimentazione molto ricca di proteine. In realtà i muscoli per funzionare non utilizzano le proteine ma bensì hanno bisogno di glucosio (sotto forma di glicogeno che si trova nei muscoli e nel fegato), le proteine servono solo ad aumentare la massa muscolare. Giusto per fare un esempio, per poter vincere una gara o qualificarsi tra i primi è meglio mangiare un piatto di pasta piuttosto che una bistecca.

Evitare gli integratori proteici

E’ molto importante fare attenzione all’utilizzo degli integratori proteici (amminoacidi ramificati) che a lungo possono favorire la formazione del cancro, oltre che alla carnitina trasformata in TMO (trimetilamina) dal microbiota che può portare all’infarto.

La dieta per sportivi negli sport di resistenza

Quando gli atleti sono impegnati ad affrontare gare di resistenza (es. trail, ultra trail, endurance, maratone, ultra maratone) sarebbe opportuno preparare il fisico con una dieta ricca di grassi durante i primi 15 gg prima della performance sportiva in modo che gli enzimi impiegati per consumare i grassi siano preparati, al momento opportuno prima della gara per utilizzare i propri grassi.

E’ importante aumentare l’introduzione di carboidrati a basso indice glicemico negli ultimi 3-4 giorni (prima della gara) come ad esempio riso e pasta integrale.

Perchè evitare i carboidrati ad alto indice glicemico

Introdurre nell’organismo una certa quantità di carboidrati ad alto indice glicemico (es. pasta di grano duro, riso bianco, patate, ecc.) è un azione sbagliata che può compromettere notevolmente l’esito della gara:

  • si ha iperglicemia;
  • aumenta il livello insulinico;
  • avviene il fenomeno dell’ipoglicemia reattiva (circolo vizioso);
  • non possono essere consumati i grassi;
  • avviene un consumo eccessivo di glicogeno precocemente;
  • arriva la “crisi” dello sportivo.

Contrastare l’acido lattico

Dopo l’attività fisica (specialmente se intensa) come ad esempio nel caso di maratone o ultramaratone è normale che si formi nel corpo l’acido lattico (chiamato anche lattato è un sottoprodotto del metabolismo anaerobico lattacido; si tratta di un composto tossico per le cellule che se accumulato nel sangue porta alla comparsa del noto fenomeno di affaticamento muscolare.

Come fare a contrastare la formazione di acido lattico? In questa condizione risulta molto utile l’utilizzo delle prugne umeboshi (albicocche giapponesi), molto ricche di acido citrico che aiuta a ridurre l’acido lattico in circolo.

 

Fonte:

“Medicina da mangiare” di Franco Berrino

 

Libri e prodotti consigliati:

 

Medicina da Mangiare

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere


 

Guida Completa all'Alimentazione Sportiva

 

Umeboshi - Prugne Bio
Albicocche giapponesi

Voto medio su 18 recensioni: Da non perdere


 

Succo di Acerola 500ml – Puro al 100%
Prima Qualità – Senza conservanti, senza coloranti, senza liquidi di diluizione, senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 16 recensioni: Buono


 

Energy Snack Fit & Go - Barretta con Frutta Secca e Guaranà
Dolcificato solo con miele

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere


 

Barretta Energetica Fichi Biologica - 3 Ingredienti
Raw bar, senza glutine, made in Italy

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere


Maurizio Padrin

Sono un naturopata freelance della provincia di Monza e Brianza e da anni sono un sostenitore di uno stile di vita sano attraverso un regime alimentare corretto, lo sport, la prevenzione, il pensiero positivo, il contatto con la natura, il mantenimento del benessere psico-fisico e della salute attraverso i rimedi che la natura ci mette a disposizione.

Da diversi anni mi sono innamorato dello Yoga che pratico con regolarità tutte le mattine e utilizzo il suono (in particolare quello prodotto dalle campane tibetane) come strumento per portare armonia e benessere alle persone; inoltre sono un appassionato di crescita personale.

Sono uno sportivo da quando ero ragazzo e pratico con regolarità il running, il trekking e il ciclismo (mountain bike). Utilizzo la meditazione come strumento per essere sempre in buona salute, avere un approccio positivo alla vita, concentrarmi sulle soluzioni e non sui problemi, creare opportunità ed essere fonte di ispirazione per gli altri. Amo immergermi spesso nella natura per me luogo magico e incantato dove rigenerarmi; adoro gli animali.
Sono specializzato nelle seguenti tecniche di massaggio: cranio sacrale, bioenergetica, massoterapia, fasciale, sportivo/decontratturante, riequilibrio articolare, antistress su lettino e su sedia ergonomica.

Sono il fondatore e amministratore del portale www.DirezioneBenessere.com dedicato al benessere e alla crescita personale.

email: info@direzionebenessere.com
Maurizio Padrin
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Close












Se trovi utile il materiale gratuito fornito da Direzione Benessere sostienici – Fai una donazione
Prodotti BIO per la tua spesa online
Acquista Online su SorgenteNatura.it


Macrolibrarsi











Direzione Benessere utilizza e consiglia SITEGROUND
Web Hosting


Archivio Articoli
Statistiche
  • 87.793 Numero di click
Close

Direzione Benessere

Naturopatia, Suono, Massaggi e Crescita Personale

@2019 - www.DirezioneBenessere.com di Maurizio Padrin. P. IVA 08085810961 - Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione anche parziale . DirezioneBenessere.Com ha uno scopo informativo e di intrattenimento, non va a sostituire consulenze, diagnosi e trattamenti medici.
Close
error

Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: