Il massaggio sonoro con le campane tibetane è una tecnica di massaggio e di rilassamento profondo del corpo molto antica. Le campane tibetane che hanno origine in oriente ed in particolare in Tibet, India e Nepal, vengono utilizzate intorno al corpo della persona vestita oppure possono anche essere adagiate su di esso per avere un effetto molto più profondo e rigenerante. In quest’ultimo caso il suono ed in particolare la vibrazione è molto penetrante e agisce sui liquidi corporei inclusa l’acqua contenuta all’interno della membrana di ogni singola cellula.

 

 

Il massaggio sonoro nelle tradizioni orientali

Ha origini antichissime e si basa sull’effetto dei suoni studiati nelle tradizioni ayurvediche in India circa 5000 anni fa. Nella tradizione orientale ogni cosa deriva dal suono ed emette una vibrazione, incluso l’uomo ed ogni sua singola cellula.

 

Come citato nel vangelo dell’apostolo Giovanni: “e in principio era il verbo.

 

Quando ogni cellula vibra alla sua giusta frequenza anche la persona è in armonia, ma quando le frequenze di alcune cellule mutano ne consegue che l’individuo non è più in armonia con se stesso e  con l’ambiente circostante.

 

 

Cosa altera la frequenza di vibrazione delle cellule

È noto che ogni organo del corpo umano vibra ad una sua particolare frequenza che lo contraddistingue da ogni altro, come dimostrato dagli studi approfonditi della studiosa americana Barbara Hero.

Diversi fattori possono alterare la frequenza di vibrazione delle cellule e di ogni organo tra i quali: smog elettromagnetico, stress, inquinamento acustico, utilizzo di cellulari e strumenti tecnologici.

Quando più cellule o un organo iniziano a vibrare in disarmonia con il resto del corpo, ha origine un disequilibrio che genera ciò che comunemente chiamiamo malattia.

 

 

Caratteristiche delle frequenze prodotte dalle campane tibetane

Le frequenze dei suoni generati dalle campane tibetane vanno dagli 8-12 Hz e corrispondono alla frequenza “alpha” ovvero lo stato che genera il rilassamento profondo come ad esempio durante i trattamenti Reiki. La risonanza Schumann che equivale a 7,83 Hz è la frequenza fondamentale della terra e il dottor Ankermueller è riuscito a collegare tale frequenza con il ritmo alpha del cervello (8 Hz).

In effetti successivamente lo scienziato Herbert König ha dimostrato un’effettiva correlazione fra le frequenze di risonanza Schumann ed i i ritmi del cervello.  Anche i ricercatori hanno scoperto che la frequenza 7,83 Hz della risonanza Schumann risuona alla stessa frequenza dell’ippocampo presente nel nostro cervello. L’ippocampo è quella parte del cervello situata nella zona mediale del lobo temporale, che presiede alle funzioni di navigazione spaziale e svolge un ruolo importante nel processo di memorizzazione a lungo termine.

Le campane tibetane oltre a portare il cervello ad uno stato di rilassamento profondo (stato alpha), sono anche in grado di indurre lo stato “theta” che va dai 4-8 Hz e quello “delta” che va dai 0-4 Hz.

Lo stato “theta” è quello rapido e fugace che si riscontra nel passaggio tra veglia e sonno, oppure nel caso inverso tra sonno e veglia. E’ lo stato della trance e dell’accesso diretto all’inconscio. In questa condizione si raggiungono il massimo della creatività, doti intuitive e altre abilità extra-sensoriali come la telepatia.

Lo stato “delta” invece, è quello associato al coma e al sonno profondo dove spesso si fanno anche sogni molto vividi. In questo stato mentale si è scoperto che viene rilasciato l’ormone GH della crescita, che è in grado di stimolare i processi di guarigione e rigenerazione oltrechè di stimolare il rilascio di melatonina, un altro ormone fondamentale per regolare il nostro orologio biologico e stimolare le difese immunitarie.

 

 

Cosa accade al corpo tramite la vibrazione sonora

Per dimostrare cosa accade al nostro corpo sottoposto alle vibrazioni delle campane tibetane è molto semplice, basta prendere dell’acqua, versarla in una campana tibetana e farla vibrare (ruotando in senso orario l’apposito batacchio appoggiandolo al bordo esteno della campana stessa). Potrete notare che l’acqua inizia come a bollire, anche se in realtà la vibrazione sta solo muovendo le molecole e gli atomi dell’acqua, creando di conseguenza delle figure simmetriche e concentriche.

Questo fenomento che ho citato è parte integrante degli studi effettuati dalla CIMATICA (Cymatics) la scienza che studia gli effetti del suono sulla materia ed inoltre anche da Masaru Emoto, scienziato Giapponese scomparso purtroppo poco tempo fa. Quest’ultimo è stato in grado di dimostrare cosa accade all’acqua sottoposta alla vibrazione della voce o tramite la parola scritta a contatto con l’acqua stessa, in questo caso l’acqua viene comunemente definita “acqua informata”. In quanto l’acqua ha delle proprie memorie è in grado di immagazzinare le informazioni trasmesse attraverso il suono ed assumere particolari forme geometriche e armoniche.

In poche parole è evidente che il suono e la vibrazione sono in grado di muovere i liquidi all’interno del corpo, così che le sostanze di scarto vengono espulse dalla membrana cellulare in maniera rapida, i ristagni e blocchi energetici vengono sciolti e di conseguenza viene ripristinata un’armonia che è in grado di riattivare i processi di autoguarigione corporei.

 

 

Gli effetti benefici del massaggio sonoro

  • portare la persona ad uno stato di rilassamento molto profondo.
  • sciogliere contratture nella zona cervicale e alle spalle.
  • ridurre o eliminare cefalea e emicrania.
  • regolare la digestione.
  • liberare da tensioni addominali e lombari.
  • consentire una respirazione più regolare e profonda.
  • liberare la mente e migliorare la concentrazione.
  • ridurre la condizione di stress.
  • equilibrare la pressione sanguigna.
  • portare sollievo e benessere in generale.
  • riequilibrare gli emisferi cerebrali a favore di una maggiore creatività

 

 

Il massaggio sonoro con le campane tibentane non sostituisce i trattamenti medici terapeutici

Ci tengo a precisare che il massaggio sonoro non sostituisce affatto le terapie mediche, ma può essere utilizzato in concomitanza a qualsiasi terapia per rafforzare il suo effetto e portare sollievo alla persona.

 

 

Le caratteristiche principali del massaggio sonoro con le campane tibentane

  • La persona che lo riceve può tranquillamente rimanere sdraiata con abiti comodi durante il trattamento.
  • Il suono agisce in qualsiasi direzione basta non opporre resistenza se si avvertono dolori, tensioni o emergono particolari emozioni. Se ci si affida, il risultato che ne consegue è un rilassamento molto profondo e duraturo (il cosiddetto “stato alfa”).
  • Il suono continua a lavorare anche nei giorni successi al trattamento ricevuto
  • Ogni singola cellula corporea riceve un dolce e profondo “massaggio cellulare” e ritrova la sua giusta vibrazione primordiale. Viene cosí favorita la salute e migliorata la percezione corporea.
  • Il massaggio con le campane tibetane porta maggiore consapevolezza, aumenta la creatività e migliora le proprie relazioni personali. Si instaura un rapporto nuovo con il proprio corpo e si avverte una maggiore sensibilità, libertà e leggerezza.
  • Agisce in generale sui tre livelli di corpo, mente e spirito.
  • É indicato in generale per tutte le persone, inclusi i bambini e gli anziani. Unica controindicazione è l’utilizzo delle campane tibetane appoggiate al corpo di persone con problemi di cuore e/o che utilizzano pacemaker.

 

Libri e prodotti consigliati:

 


 

Suonoterapia e Massaggio Sonoro Bioarmonico
Come utilizzare le campane tibetane per creare armonia, equilibrio e benessere

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 16.9

 


 

Campana Tibetana Omkara
Disponibile in versione piccola media e grande
€ 55.5

 


 


Maurizio Padrin

Maurizio Padrin

Sono un sostenitore di uno stile di vita sano e di un regime alimentare corretto, della prevenzione e del mantenimento del benessere psico-fisico e della salute attraverso i rimedi che la natura ci mette a disposizione. Effettuo trattamenti individuali o di gruppo con le campane tibetane e mi occupo inoltre di crescita personale. Sono un ricercatore e amo studiare e comprendere i meccanismi di funzionamento della mente umana e di tutte le sue potenzialità ancora sconosciute alla scienza. Inoltre sono specializzato nelle seguenti tecniche di massaggio: cranio sacrale, bioenergetica, massoterapia, fasciale, sportivo/decontratturante, riequilibrio articolare, antistress su lettino e su sedia ergonomica. Sono il fondatore del portale www.DirezioneBenessere.com
Ricevo in provincia di Monza e Brianza.

Tel. 3319668346
email: info@direzionebenessere.com
Maurizio Padrin
Please follow and like us:

Nessun commento

You must be logged in to post a comment.

Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: