Il Counseling

L’intento del Counseling è di aiutare le persone a gestire al meglio le relazioni, soprattutto la primaria relazione che è quella con sè stessi, con le varie parti di noi (l’arrabbiato, il felice, il malinconico, il depresso, l’innamorato).

Per renderlo più comprensibile, Vi parlo di un’esperienza fatta anni fa nelle scuole, dove era stato istituito il servizio di Counseling per i ragazzi. Nella scuola, era stata messa una cassettina chiamata “Sportello Counseling”.

Ogni ragazzo a scuola, parla di difficoltà legato allo studio, ovviamente con le maestre.

Ma i ragazzi potrebbero anche incontrare problemi, difficoltà di cui non vogliono parlare con i genitori o con gli amici e qui, entrava in gioco la Cassettina. Per accedere allo “Sportello Counseling”, dovevano infatti scrivere su un bigliettino il loro nome, accennare al problema ed inserire il bigliettino nella cassettina. Solo il Counselor poteva aprire la cassettina insieme al bimbo ed affrontare il problema insieme; veniva quindi rispettato il concetto di riservatezza (solo il Counselor sa che il ragazzino ha questo disagio e rimane un segreto tra i 2) visto che il ragazzino ha identificato nella professionalità del Counselor una persona che lo può aiutare, extra scuola, extra famiglia e amici, una PERSONA qualificata per questo!

 

 

 

Chi è il Counselor

Il Counselor è una  persona preparata ad ascoltarti e ad aiutarti ad affrontare e superare le tue difficoltà, le paure, le insicurezze, una persona a cui ognuno si può rivolgere per parlare di sé.

 

 

Caratteristiche principali del Counseling

E’ un  luogo di Ascolto dove gli individui  possono accedere spontaneamente e senza nessun obbligo. Si incontrano persone che esprimono i propri vissuti, persone semplicemente curiose di ascoltarsi,di conoscersi, persone  tristi,oppure  alle prese con un brutto sogno ricorrente, persone sole, che amano e soffrono,che  litigano, che si sentono offesi, esclusi, diversi, incompresi, delusi, arrabbiati, persone bisognose di attenzione, persone che si sentono capite ed accettate.

I contesti relazionali di cui si parla durante i colloqui di Counseling rimangono principalmente il lavoro e la famiglia e i loro vissuti sentiti come maggiormente problematici. Spesso sono riferiti ai rapporti fra pari – colleghi e fratelli – che nascondono l’importanza prioritaria della relazione e della comunicazione.

Spesso si esprime un grande bisogno di dare e ricevere amore, si parla delle proprie ansie e paure legate a prestazioni particolari (riunioni o presentazioni in pubblico, prove di esame); di tristezza, solitudine, frustrazione nel sentirsi esclusi dal gruppo.

A volte i problemi che portano si risolvono in un incontro di Counseling, in altri casi si può verificare la richiesta di successivi colloqui, continui oppure in periodi diversi.

 

 

Conclusioni

Alla fine del colloquio con il Counselor capita di frequente che i clienti dicano di sentirsi “meglio”, “più sereni”, “più calmi”, “più leggeri”, “di capire”, “di sapere cosa fare”, “di voler provare a comportarsi in un modo differente”. Sanno che il Counselor  non ha usato la bacchetta magica e che non ha operato nessuna strana trasformazione; al tempo stesso sono consapevoli che hanno vissuto un momento importante e che è successo qualcosa di nuovo e significativo.

Barbara Porro

Mi chiamo Barbara Porro e sono una Counselor Professionista, cioè una persona preparata ad ascoltare ed aiutare ad affrontare e superare le difficoltà, le paure, le insicurezze, una persona a cui ognuno si può rivolgere per parlare di sé. In Italiano si traduce come “Agevolatore alla relazione di aiuto” e questo è proprio l’intento, al di là del nome lungo, ma di aiutare le persone a gestire al meglio le relazioni, soprattutto la primaria relazione che è quella con se stessi, con le varie parti di noi.

Oltre a questo, mi sono avvicinata alla Floriterapia e ai Fiori di Bach. La parola chiave alla base della floriterapia è SEMPLICITA', poiché tutto in natura è semplice come quando "ho fame, vado nell'orto e raccolgo una lattuga; sono spaventato ed ammalato, prendo una dose di Mimulus (FIORE DI BACH)”.

Seguo anche gruppi di incontro e/o di respiro e rilassamento muscolare, formati da persone che stanno vivendo situazioni di vita simili e che condividono lo stesso obiettivo. C’è quindi un “auto aiuto” inteso come reciproco e duplice. Incontrandosi, si dedica tempo al proprio benessere, con l’obiettivo di STARE BENE, recuperando l’energia psico-fisica e l’equilibrio emozionale.

Collaboro con alcune associazioni della Brianza e ricevo in studio a Lissone.

Email: porrobarbara@gmail.com
Pagina FB: https://www.facebook.com/Counsellorbarbara/
Barbara Porro

Latest posts by Barbara Porro (see all)

     

    Libri consigliati:

     


     

    Il Counselling Organizzativo
    Origini, specificità, sviluppi applicativi della relazione d’aiuto nelle organizzazioni
    € 15

     

    Il Counselling Psicologico
    Assessment e interventi basati sulla ricerca scientifica
    € 39

     

    Please follow and like us:
    error

    Nessun commento

    You must be logged in to post a comment.

    error

    Ti piace Direzione Benessere? Allora condividilo con chi vuoi... :-) Grazie!

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: